//Il dénim

Il dénim

La parola “Denim” o “Blues Jeans” spingono il nostro immaginario verso lidi lontani.

Durante la corsa all’oro verso il Far West americano le salopette in in jeans, rinforzate da rivetti di rame nelle zone di maggior tensione, erano diventate l’indumento di lavoro più comune per minatori, carpentieri e per tutti coloro che necessitavano di un indumento resistente e comodo.

Per la vera origine della parola “denim” e di quella “Blue Jeans” dobbiamo però spingerci ancora più in là nel tempo, avvicinandoci fisicamente a noi.

Già dal 1400 la città piemontese di Chieri e quella di Nîmes, nel sud della Francia, erano infatti in concorrenza nella produzione di un particolare tipo di fustagno ( che a sua volta deriva dal nome di El Fustat, quartiere del Cairo).
Ed è proprio dalla cittadina francese che deriva il nome “dénim” che altro non indica che la provenienza geografia di questo tessuto: tela de Nîmes, appunto.

Ad inserirsi nella storia etimologica di questo straordinario tessuto, si inserisce la città di Genova. Più precisamente il suo porto, vero e proprio sbocco logistico del dénim.
Nasce così la dicitura “blue jeans” che altro non è che l’evoluzione anglofona della dicitura “bleu de Gênes”blu di Genova.

2019-04-02T08:56:13+00:00March 31st, 2019|Tags: , , |